Disturbi della Sessualità

Eiaculazione precoce come curarla

Eiaculazione precoce come curarla: rimedi e trattamenti 

Quotidianamente riceviamo richieste di consulenza relative a difficoltà e a disturbi riguardanti la sfera sessuale. Ogni email è caratterizzata da un evidente senso di sconforto e perdita di speranza, come se la persona ci comunicasse in modo indiretto: Non potrò mai superare il mio problema sessuale, le ho provate tutte, ma il problema non va via

Le disfunzioni psicosessuali, meglio conosciute come disturbi sessuali di natura psicologica, compromettono notevolmente ogni aspetto di vita della persona, in quanto, se pur non caratterizzate da sintomi esterni, evidenti nei contesti sociali, sono molto influenti per il benessere globale dell’individuo.

 Un disturbo psicosessuale è un disturbo che può restare celato tra le mura domestiche o segreto nella diade amorosa, ma i suoi effetti, compromettono ogni aspetto di vita della persona coinvolta.

Chi soffre di un disturbo sessuale (ansia da prestazione sessuale, anorgasmia, eiaculazione precoce, impotenza sessuale, ecc.), manifesta tipicamente una ridotta autostima, un umore triste e demotivato, isolamento sociale, ansia e depressione. Spesso i sintomi secondari (depressione, ansia, ecc.), scaturiti da una difficoltà primaria (impotenza) alimentano il problema, dove ad esempio l’umore depresso e l’ansia da prestazione, hanno entrambe una relazione di causa ed effetto. In altre parole, la persona può entrare in un circolo vizioso, dove l’insieme dei sintomi e dei comportamenti messi in atto (psicosoluzioni) per debellare il problema alimentano e aggravano il disturbo.

Conoscere i processi psicologici e le dinamiche che sono associate ai disturbi della sfera sessuale, consente in molti casi di bloccare il circuito disfunzionale inconsapevolmente realizzato e d’intervenire in modo funzionale per la risoluzione del problema. In quest’articolo ci occuperemo di un disturbo sessuale molto comune tra gli uomini: l’eiaculazione precoce

 

Eiaculazione precoce: sintomi e cause

Eiaculazione precoce come curarla

Parliamo di eiaculazione precoce quando è presente un’eiaculazione incontrollata prima o dopo la penetrazione sessuale, dove la minima stimolazione causa l’eiaculazione, senza possibilità di controllare o ritardare l’evento. L’uomo quindi non riesce a controllare l’eiaculazione che sopraggiunge in breve tempo e al minimo stimolo. E’ un problema molto frequente, in particolare si stima che circa un uomo su tre soffre di eiaculazione precoce.

L’eiaculazione precoce compromette notevolmente il benessere individuale e di coppia e molto spesso il problema non viene affrontato per imbarazzo e vergogna. Si ha la tendenza a “sperare” che prima o poi passi, che il disturbo è il risultato solo di un periodo di stress psicologico e di altri fattori passeggeri, e tale status mentale porta l’uomo a vivere l’atto sessuale non come un evento emotivo d’incontro con il proprio partner ma come episodi mirati alla verifica e monitoraggio del problema. In molti casi l’eiaculazione precoce può essere solo un evento isolato ma se il problema persiste e diventa invalidante, è importante chiedere aiuto a uno specialista, superando se sono presenti l’imbarazzo e la vergogna.

La letteratura scientifica non fornisce ancora dati evidenti sull’eziologia dell’eiaculazione precoce ma i fattori psicologici (stress, ansia, depressione, problemi relazionali) e i fattori organici (problemi ormonali, lesioni o effetti collaterali di alcuni medicinali) sono quelli maggiormente indicati come causa dello sviluppo di tale disturbo. E’ importante, come abbiamo accennato, chiede aiuto a uno specialista, in particolare all’Andrologo, il quale analizzerà le cause organiche, attraverso analisi e test specifici. Escluse cause e problematiche di tipo medico e riscontrato che il problema ha una componente psicologica, è necessario rivolgersi a uno Psicologo. In alcuni casi si associa la terapia farmacologia e terapia psicologica nel processo di cura.

La cura psicologica dell’eiaculazione precoce

Eiaculazione precoce come curarla

Una volta escluse cause organiche si può procedere con l’intervento psicologico per debellare e curare l’eiaculazione precoce. Lo Psicologo nelle prime sedute, individuali o di coppia, individuerà le dinamiche psicologiche che sostengono il disturbo, individuando i pensieri disfunzionali da destrutturare e da sostituire con pensieri più adattivi. Potrà indicare, esercizi e prescrizioni di natura comportamentale e cognitiva da svolgere a casa, singolarmente o insieme al proprio partner, finalizzate ad acquisire capacità di controllo dell’eiaculazione, attraverso il controllo dei pensieri. Tipicamente, ma questo varierà a secondo del professionista e del suo approccio, l’intervento sarà basato su tecniche per acquisire il controllo e ritardare l’orgasmo, in concomitanza a interventi inerenti alla relazione, alle idee relative alla sessualità, alle abitudini che influenzano il benessere psicofisico (assunzione di farmaci, alcool, tabacco, ecc.).

Il lavoro terapeutico e di sostegno sarà basato sul focus sessuale ma l’intervento potrà riguardare aspetti e comportamenti che indirettamente influenzano la prestazione. L’intervento inoltre riguarderà aspetti individuali e di coppia in quanto l’eiaculazione è un problema che colpisce la diade ed entrambi i membri della coppia.

Per l’uomo riconoscere di essere “troppo veloci” può rappresentare una lesione psicologica con alterazioni del normale stato psichico e sviluppare un’ansia relativa alla prestazione sessuale e alla paura di non soddisfare il partner. Dall’altro canto la donna, se pur inizialmente non accusa il problema e non lo comunica espressamente al proprio partner, nel tempo l’eiaculazione precoce è vissuta come un problema che porta al disinteresse sessuale o alla scelta di un partner più performante.

L’eiaculazione precoce è un problema individuale e di coppia, è un disturbo dal quale si può guarire. Attraverso un percorso riabilitativo che può utilizzare farmaci e ristrutturazioni psicologiche è possibile sconfiggere e curare l’eiaculazione precoce, consentendo alla coppia di recuperare e raggiungere un benessere sessuale e psicofisico. Cosi se il problema dell’eiaculazione precoce riduce il tono dell’umore con ripercussioni lavorative, relazionali e famigliari, allo stesso tempo, il superamento del problema consente di riacquisire l’efficacia in ogni contesto di vita.

L’eiaculazione può essere un grande problema che può essere curato con piccoli e graduali interventi terapeutici. Chiedere una consulenza a uno Psicologo o parlarne con il proprio medico, superando il silenzio è il primo passo per la cura dell’eiaculazione precoce.

A chi rivolgersi se si soffre di eiaculazione precoce?

In quest’articolo ci siamo occupati di un disturbo sessuale che colpisce molti uomini e le stime dimostrano un moderato aumento negli anni. Il nostro intendo, come in ogni articolo non è quello di fornire consigli o rimedi miracolosi (su internet ne troverai tantissimi ma non serviranno, anzi serviranno a peggiorare il problema). Il nostro scopo è informare chi soffre di eiaculazione precoce che tale disturbo può essere trattato e superato.

Attraverso una consulenza psicologica individuale e di coppia in studio o tramite skype (quando i criteri lo consentono) è possibile imparare a intervenire sull’eiaculazione precoce e destrutturare i pensieri che lo alimentano. Chiedi al tuo medico o contattaci per una consulenza. 

Diventa importante, in caso di difficoltà chiedere una consulenza a un professionista del settore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *